«La fiera imagine e lo spaventevole viso della Monarchia». Monsignor Giovanni Della Casa e la ragion di stato