Il saggio esamina la disciplina delle clausole vessatorie nei contratti dei consumatori dalla prospettiva dell’intervento pubblico nel mercato. In quest’ottica la tutela del contraente debole si rivela coerente con un più ampio obiettivo di politica legislativa, che lascia le parti libere di determinare autonomamente le regole dello scambio, vietando soltanto specifiche ipotesi di abuso di potere contrattuale che si traducono in uno squilibrio significativo dell’assetto di interessi. Si legittima così un’interpretazione della normativa in esame come regolazione degli scambi che non è tanto funzionale a realizzare un’efficiente allocazione delle risorse economiche, quanto a garantire che la distribuzione delle stesse avvenga in modo conforme a criteri di giustizia sostanziale e nel rispetto di un’effettiva autonomia di entrambi i contraenti.

Albanese, A., Protezione dei consumatori e tutela della concorrenza nella disciplina delle clausole vessatorie., in Antonio Albanes, A. A., Angelino Alfan, A. A., Guido De Ros, G. D. R., Roberto Lattanz, R. L., Ugo Minnec, U. M., Andrea Perron, A. P., Francesco Sant, F. S., Antonella Sciarrone Alibrand, A. S. A., Enrico Spital, E. S., Claudio Tranquill, C. T., Hominum causa constitutum. Scritti degli allievi in ricordo di Francesco Realmonte, Giuffrè Editore, Milano 2009: 1-37 [http://hdl.handle.net/10807/28482]

Protezione dei consumatori e tutela della concorrenza nella disciplina delle clausole vessatorie.

Albanese, Antonio
2009

Abstract

Il saggio esamina la disciplina delle clausole vessatorie nei contratti dei consumatori dalla prospettiva dell’intervento pubblico nel mercato. In quest’ottica la tutela del contraente debole si rivela coerente con un più ampio obiettivo di politica legislativa, che lascia le parti libere di determinare autonomamente le regole dello scambio, vietando soltanto specifiche ipotesi di abuso di potere contrattuale che si traducono in uno squilibrio significativo dell’assetto di interessi. Si legittima così un’interpretazione della normativa in esame come regolazione degli scambi che non è tanto funzionale a realizzare un’efficiente allocazione delle risorse economiche, quanto a garantire che la distribuzione delle stesse avvenga in modo conforme a criteri di giustizia sostanziale e nel rispetto di un’effettiva autonomia di entrambi i contraenti.
ita
88-14-15191-1
Albanese, A., Protezione dei consumatori e tutela della concorrenza nella disciplina delle clausole vessatorie., in Antonio Albanes, A. A., Angelino Alfan, A. A., Guido De Ros, G. D. R., Roberto Lattanz, R. L., Ugo Minnec, U. M., Andrea Perron, A. P., Francesco Sant, F. S., Antonella Sciarrone Alibrand, A. S. A., Enrico Spital, E. S., Claudio Tranquill, C. T., Hominum causa constitutum. Scritti degli allievi in ricordo di Francesco Realmonte, Giuffrè Editore, Milano 2009: 1-37 [http://hdl.handle.net/10807/28482]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/28482
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact