This book continues on the line of research of the previous "Education through Art", released in 2003, and consists of three major components: research, development of the theme of training, analysis of case studies. This structure reflects a working method that has been characterized for some time a certain university work in which research closely intertwines with training stimulating fields and methods, and developing itself along organic lines because of the living link between the parties, in a path that gives equal dignity to research and teaching. These two fields are part of some case studies on which to judge the progress and evolution of the specific program of the relative cultural areas. The essay Educating through art. Arguments and perspectives. What new frontiers, investigates the definition of the scope of the survey that from the artistic process moves to consider the role of the museum and the presence of the Art Heritage in the territory. From the centrality of the work of art, a series of arguments starts, having as scope the disciplinary area on the one hand and, on the other, the identification of the nature of art and reality relationship, the position it occupies in the path of education and knowledge and the experience which it is able to allow. From the consideration of the artistic heritage as a cultural resource, the text examines the problem of model museum and identifies it in the idea of museum as interpretative system, either by calling what historically leads to that address, either in the close examination of the US experience recently acquired, finally, the challenges that the phenomenon of migration and multicultural society requires to face. The central part of the book dedicated to the ignored issue of training, examines the construction of a path to respond to the competence profile of the manager of educational services in the museum outlined by the guidelines of the Lombardy Region and the National Charter of the museum professions by ICOM Italy. the founding points and the strategies for this kind of training are framed by an excursus on the institutional steps that, starting from our country unitary history , marked the connection between art and education.

Il presente libro che prosegue sulla linea di ricerca del precedente “Education through art”, uscito nel 2003 si sostanzia di tre importanti componenti: la ricerca, lo sviluppo del tema della formazione, l’analisi di alcuni casi di studio. Tale struttura rispecchia una modalità di lavoro che caratterizza da tempo un certo lavoro universitario in cui la ricerca s’intreccia strettamente con la formazione stimolando campi e metodi, sviluppandosi essa stessa secondo direttrici organiche in virtù del legame vivo che si stabilisce fra i soggetti, in un cammino che attribuisce alla ricerca e all’insegnamento pari dignità. A questi due campi fanno capo alcuni casi di studio su cui valutare il progredire e l’evolversi dello specifico programma dell’area e delle aree culturali interessate. Il saggio Educare attraverso l’arte: Ragionamenti e prospettive. Quali nuove frontiere, indaga sulla definizione del campo d’indagine che dall’interno del processo artistico si sposta a considerare il ruolo del museo e della presenza del patrimonio diffuso sul territorio. Dalla centralità dell’opera d’arte si diparte una serie di ragionamenti che hanno come sponda, per un verso, l’ambito disciplinare e, per l’altro, l’individuazione della natura dei rapporti che l’arte intrattiene con la realtà, quale posto essa occupi nel cammino dell’educazione e della conoscenza e quale esperienza sia in grado di permettere. Dalla considerazione del patrimonio artistico come risorsa culturale, il testo affronta il problema del modello museale e lo individua nell’idea di museo come sistema interpretativo, sia richiamando quanto storicamente conduce a tale indirizzo, sia nella disanima delle esperienze americane di recente acquisizione, sia infine nelle sfide che il fenomeno delle migrazioni e di una società multiculturale impone di affrontare. Nella parte centrale del libro dedicata al disatteso tema della formazione, si tratta della costruzione di un percorso atto a rispondere a un profilo di competenza del Responsabile dei servizi educativi del museo tratteggiato dagli Atti d’indirizzo della Regione Lombardia e dalla Carta nazionale delle professioni museali dell’ICOM Italia. Fa da cornice ai punti fondativi e alle strategie di tale formazione un excursus sulle tappe istituzionali che a partire dalla storia unitaria del nostro Paese hanno segnato la connessione arte-educazione.

De Carli Sciume', C. (ed.), Educare attraverso l'arte. Ricerca, formazione, casi di studio, Mazzotta, Milano 2007: 96 [http://hdl.handle.net/10807/24797]

Educare attraverso l'arte. Ricerca, formazione, casi di studio

De Carli Sciume', Cecilia
2007

Abstract

Il presente libro che prosegue sulla linea di ricerca del precedente “Education through art”, uscito nel 2003 si sostanzia di tre importanti componenti: la ricerca, lo sviluppo del tema della formazione, l’analisi di alcuni casi di studio. Tale struttura rispecchia una modalità di lavoro che caratterizza da tempo un certo lavoro universitario in cui la ricerca s’intreccia strettamente con la formazione stimolando campi e metodi, sviluppandosi essa stessa secondo direttrici organiche in virtù del legame vivo che si stabilisce fra i soggetti, in un cammino che attribuisce alla ricerca e all’insegnamento pari dignità. A questi due campi fanno capo alcuni casi di studio su cui valutare il progredire e l’evolversi dello specifico programma dell’area e delle aree culturali interessate. Il saggio Educare attraverso l’arte: Ragionamenti e prospettive. Quali nuove frontiere, indaga sulla definizione del campo d’indagine che dall’interno del processo artistico si sposta a considerare il ruolo del museo e della presenza del patrimonio diffuso sul territorio. Dalla centralità dell’opera d’arte si diparte una serie di ragionamenti che hanno come sponda, per un verso, l’ambito disciplinare e, per l’altro, l’individuazione della natura dei rapporti che l’arte intrattiene con la realtà, quale posto essa occupi nel cammino dell’educazione e della conoscenza e quale esperienza sia in grado di permettere. Dalla considerazione del patrimonio artistico come risorsa culturale, il testo affronta il problema del modello museale e lo individua nell’idea di museo come sistema interpretativo, sia richiamando quanto storicamente conduce a tale indirizzo, sia nella disanima delle esperienze americane di recente acquisizione, sia infine nelle sfide che il fenomeno delle migrazioni e di una società multiculturale impone di affrontare. Nella parte centrale del libro dedicata al disatteso tema della formazione, si tratta della costruzione di un percorso atto a rispondere a un profilo di competenza del Responsabile dei servizi educativi del museo tratteggiato dagli Atti d’indirizzo della Regione Lombardia e dalla Carta nazionale delle professioni museali dell’ICOM Italia. Fa da cornice ai punti fondativi e alle strategie di tale formazione un excursus sulle tappe istituzionali che a partire dalla storia unitaria del nostro Paese hanno segnato la connessione arte-educazione.
Italiano
DE CARLI SCIUME', CECILIA; DE NATALE, MARIA LUISA; FRASCHINI, ERICA; MASSONE, GRAZIA MARIA; MASCHERONI, SILVIA ADELE; PANDAKOVIC, DARKO ANTONIO; Morat Florence; LAHAV, SYLVIA; GASPARINI, LUCIA
978-88-202-1870-6
De Carli Sciume', C. (ed.), Educare attraverso l'arte. Ricerca, formazione, casi di studio, Mazzotta, Milano 2007: 96 [http://hdl.handle.net/10807/24797]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/24797
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact