Il linguaggio dell'etica. Lo spessore semantico attribuito ai termini: libertà, giustizia, bellezza, bene, male dai giovani italofoni dai 15 ai 20 anni.