Studiando la filosofia schellinghiana successiva alle Ricerche filosofiche sull'essenza della libertà umana, emerge potente un interrogativo sull'essere dell'uomo, che si trova a dover esperire la perdizione e l'abbandono d'essere. Nessuna soteriologia e nessun dio garantiscono questo abbandono. L'esserci ed essere-lì dell'uomo è piuttosto un "patibilissimo" vivere. La soggettività di quest'uomo è ormai per sempre "post-idealistica", avendo annichilito la propria medesima tensione all'assoluto dell'autocoscienza.

Boffi, G., La natura, il tempo, la morte dell'uomo. Necessità dell'antropologia: Schelling (1809-1821), in Tatasciore Carl, T. C. (ed.), Dalla materia alla coscienza. Studi su Schelling in ricordo di Giuseppe Semerari, Guerini & Associati, Milano 2000: 273- 308 [http://hdl.handle.net/10807/22849]

La natura, il tempo, la morte dell'uomo. Necessità dell'antropologia: Schelling (1809-1821)

Boffi, Guido
2000

Abstract

Studiando la filosofia schellinghiana successiva alle Ricerche filosofiche sull'essenza della libertà umana, emerge potente un interrogativo sull'essere dell'uomo, che si trova a dover esperire la perdizione e l'abbandono d'essere. Nessuna soteriologia e nessun dio garantiscono questo abbandono. L'esserci ed essere-lì dell'uomo è piuttosto un "patibilissimo" vivere. La soggettività di quest'uomo è ormai per sempre "post-idealistica", avendo annichilito la propria medesima tensione all'assoluto dell'autocoscienza.
Italiano
Dalla materia alla coscienza. Studi su Schelling in ricordo di Giuseppe Semerari
88-8335-163-0
Boffi, G., La natura, il tempo, la morte dell'uomo. Necessità dell'antropologia: Schelling (1809-1821), in Tatasciore Carl, T. C. (ed.), Dalla materia alla coscienza. Studi su Schelling in ricordo di Giuseppe Semerari, Guerini & Associati, Milano 2000: 273- 308 [http://hdl.handle.net/10807/22849]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/22849
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact