La pedagogia, da sempre chiamata ad interrogarsi sul vivere umano, è proiettata ad indagare i processi che formano e trasformano la persona nella sua complessità perseguendo uno sviluppo integrale. Affrontare coerentemente le sfide educative contemporanee chiama in causa una riflessione che con approccio fenomenologico consideri la questione del fondamento: “un’autentica interpretazione pedagogica è un lavoro infinito, cioè una ricerca ‘fenomenologica’ indefinitamente sviluppata […] perché rivolta verso l’‘essenza’ o le cose stesse che costituiscono l’esperienza” (Malavasi, 1995, p. 11). La crisi di civiltà che contrassegna la modernità richiede un consapevole dialogo fra le così dette hard sciences e le humanities. La persona, che si costituisce come oggetto-soggetto comune fra medicina e pedagogia, deve essere il fine ultimo dell’indagine euristica e non un semplice strumento in balia dell’innovazione, sia essa tecnologica o scientifica.

Zane, E., Pedagogia e sostenibilità della relazione di cura in Radioterapia. Il coordinamento pedagogico per le soft skills del medico, in Vacchelli Oriett, V. O. (ed.), Verso comunità inclusive. Formazione e ricerca per una transizione culturale e sostenibile, Pensa MultiMedia, Lecce 2022: 189- 202 [https://hdl.handle.net/10807/222507]

Pedagogia e sostenibilità della relazione di cura in Radioterapia. Il coordinamento pedagogico per le soft skills del medico

Zane, Elisa
2022

Abstract

La pedagogia, da sempre chiamata ad interrogarsi sul vivere umano, è proiettata ad indagare i processi che formano e trasformano la persona nella sua complessità perseguendo uno sviluppo integrale. Affrontare coerentemente le sfide educative contemporanee chiama in causa una riflessione che con approccio fenomenologico consideri la questione del fondamento: “un’autentica interpretazione pedagogica è un lavoro infinito, cioè una ricerca ‘fenomenologica’ indefinitamente sviluppata […] perché rivolta verso l’‘essenza’ o le cose stesse che costituiscono l’esperienza” (Malavasi, 1995, p. 11). La crisi di civiltà che contrassegna la modernità richiede un consapevole dialogo fra le così dette hard sciences e le humanities. La persona, che si costituisce come oggetto-soggetto comune fra medicina e pedagogia, deve essere il fine ultimo dell’indagine euristica e non un semplice strumento in balia dell’innovazione, sia essa tecnologica o scientifica.
Italiano
Verso comunità inclusive. Formazione e ricerca per una transizione culturale e sostenibile
9788867609765
Pensa MultiMedia
Zane, E., Pedagogia e sostenibilità della relazione di cura in Radioterapia. Il coordinamento pedagogico per le soft skills del medico, in Vacchelli Oriett, V. O. (ed.), Verso comunità inclusive. Formazione e ricerca per una transizione culturale e sostenibile, Pensa MultiMedia, Lecce 2022: 189- 202 [https://hdl.handle.net/10807/222507]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/222507
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact