Le malattie infettive sono patologie causate da organismi viventi, unicellulari (microorganismi), pluricellulari (parassiti), o da loro componenti (tossine). I microorganismi unicellulari quali bat- teri, protozoi e funghi (sia lieviti che muffe) e i vi- rus sono i responsabili delle infezioni. Gli organi- smi multicellulari, quali endoparassiti (nematodi, cestodi, trematodi) e ectoparassiti (pidocchi, acari) son i responsabili delle infestazioni. Le malattie infettive possono essere esogene o endogene. Nel primo caso il microrganismo pato- geno proviene dall’esterno dell’individuo, in cui, con modalità diverse, riesce a penetrare. Le forme endogene vedono invece i microbi provenire dallo stesso individuo o perché migrati, spesso trauma- ticamente, da un altro distretto anatomico in cui non provocano malattia, o perché divenuti pato- geni in seguito all’indebolimento dell’organismo. Il presupposto, comunque, per l’insorgenza di una patologia infettiva è la penetrazione e l’inva- sione dell’organismo da parte di un agente pato- geno e la presenza o la produzione delle tossine microbiche con conseguente reazione tissutale.

Patrizia Laurenti, A. G. D. P. M. T. R., Epidemiologia e profilassi delle principali malattie infettive, Igiene, Medicina Preventiva, Sanità Pubblica. Terza edizione, Idelson-Gnocchi, Napoli 2021: 89-136 [https://hdl.handle.net/10807/220948]

Epidemiologia e profilassi delle principali malattie infettive

Patrizia Laurenti, Adriano Grossi, Domenico Pascucci, Maria Teresa Riccardi;;
2021

Abstract

Le malattie infettive sono patologie causate da organismi viventi, unicellulari (microorganismi), pluricellulari (parassiti), o da loro componenti (tossine). I microorganismi unicellulari quali bat- teri, protozoi e funghi (sia lieviti che muffe) e i vi- rus sono i responsabili delle infezioni. Gli organi- smi multicellulari, quali endoparassiti (nematodi, cestodi, trematodi) e ectoparassiti (pidocchi, acari) son i responsabili delle infestazioni. Le malattie infettive possono essere esogene o endogene. Nel primo caso il microrganismo pato- geno proviene dall’esterno dell’individuo, in cui, con modalità diverse, riesce a penetrare. Le forme endogene vedono invece i microbi provenire dallo stesso individuo o perché migrati, spesso trauma- ticamente, da un altro distretto anatomico in cui non provocano malattia, o perché divenuti pato- geni in seguito all’indebolimento dell’organismo. Il presupposto, comunque, per l’insorgenza di una patologia infettiva è la penetrazione e l’inva- sione dell’organismo da parte di un agente pato- geno e la presenza o la produzione delle tossine microbiche con conseguente reazione tissutale.
Italiano
8879477420
Idelson-Gnocchi
Patrizia Laurenti, A. G. D. P. M. T. R., Epidemiologia e profilassi delle principali malattie infettive, Igiene, Medicina Preventiva, Sanità Pubblica. Terza edizione, Idelson-Gnocchi, Napoli 2021: 89-136 [https://hdl.handle.net/10807/220948]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/220948
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact