This study deals with the application of Napoleonic notarial law in the Kingdom of Italy during the period of french domination. Specifically, it investigates the adaptation of the Napoleonic law of 25 Ventoso year XI to the italian context, realised through the native law of 1806, which is intended to fill many gaps in transalpine legislation. The investigation then concerns the central role assumed by notaries in the legal framework of divorce by mutual consent, which was applied in a very strict manner in both France and Italy, as well as the importance assumed by notarial forms in the court cases examined.

Questo saggio ha ad oggetto l’applicazione del diritto notarile napoleonico nel Regno d’Italia durante il periodo della dominazione francese. In particolare, è stato indagato l’adattamento al contesto italico della legge napoleonica del 25 Ventoso anno XI, realizzato tramite il Regolamento autoctono del 1806, destinato a colmare non poche lacune della legislazione transalpina. L’indagine ha poi riguardato il ruolo centrale assunto dai notai nell’ambito della disciplina normativa del divorzio per mutuo consenso, la quale fu applicata in modo molto rigoroso tanto in Francia quanto in Italia, nonché l’importanza assunta, nelle vicende processuali esaminate, dai molteplici formulari notarili circolanti.

Solimano, S., L’età dei codici. “Pour établir le droit de propriété et le repos des familles”. Notaio e codice civile: un caso di studio nel Regno d’Italia napoleonico., in Alessandra Bassan, A. B., Francesca Pulitan, F. P. (ed.), Tabellio, notarius, notaio: quale funzione?Una vicenda bimillenaria., Milano University Press, MILANO -- ITA 2022: 113- 126 [http://hdl.handle.net/10807/214870]

L’età dei codici. “Pour établir le droit de propriété et le repos des familles”. Notaio e codice civile: un caso di studio nel Regno d’Italia napoleonico.

Solimano, Stefano
2022

Abstract

Questo saggio ha ad oggetto l’applicazione del diritto notarile napoleonico nel Regno d’Italia durante il periodo della dominazione francese. In particolare, è stato indagato l’adattamento al contesto italico della legge napoleonica del 25 Ventoso anno XI, realizzato tramite il Regolamento autoctono del 1806, destinato a colmare non poche lacune della legislazione transalpina. L’indagine ha poi riguardato il ruolo centrale assunto dai notai nell’ambito della disciplina normativa del divorzio per mutuo consenso, la quale fu applicata in modo molto rigoroso tanto in Francia quanto in Italia, nonché l’importanza assunta, nelle vicende processuali esaminate, dai molteplici formulari notarili circolanti.
Italiano
Tabellio, notarius, notaio: quale funzione?Una vicenda bimillenaria.
979-12-80325-83-9
Milano University Press
Solimano, S., L’età dei codici. “Pour établir le droit de propriété et le repos des familles”. Notaio e codice civile: un caso di studio nel Regno d’Italia napoleonico., in Alessandra Bassan, A. B., Francesca Pulitan, F. P. (ed.), Tabellio, notarius, notaio: quale funzione?Una vicenda bimillenaria., Milano University Press, MILANO -- ITA 2022: 113- 126 [http://hdl.handle.net/10807/214870]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/214870
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact