Letterati in epigrafi e pitture parietali nella rinascita del IV secolo. Il caso di Apollonio di Tiana e della casa di Properzio