Sono state identificate le principali problematiche relative alla trasferibilità e alla generalizzabilità dei risultati di una valutazione Hta tra i vari livelli decisionali e l’opportunità di adottare metodologie standardizzate per la valutazione dei farmaci e dei dispositivi medici. L’armonizzazione delle procedure di valutazione richiede che siano applicati i seguenti principi fondamentali che possono rappresentare anche dei driver della decisione a livello istituzionale: Economicità, Trasparenza e Gestione dei conflitti. L’armonizzazione dei contenuti, che prevede coinvolgimento di tutti gli stakeholder e la trasparenza del confronto, i domini relativi alla descrizione e caratteristiche delle tecnologie, sicurezza ed efficacia possono essere coerentemente applicati ad un livello aziendale, ma sono altresì considerabili anche nell’ambito di valutazioni condotte a livello regionale; di contro, il dominio organizzativo deve essere applicato a livello della singola unità produttiva e quindi del singolo ospedale. Infine, dimensioni quali quella etica, sociale e legale trovano parziale applicazione ad entrambi i livelli decisionali. La principale opportunità offerta dall’armonizzazione dei metodi per l’Hta nella valutazione dei farmaci è la riduzione della duplicazione degli sforzi di ricerca grazie all’adattamento di quei domini che sono generalmente considerati context-specific, rendendo le valutazioni non solo più trasparenti e rigorose, ma anche più tempestive e meno dispendiose. Tra gli ostacoli all’armonizzazione dei metodi riscontriamo il commitment politico, il quale è ancora troppo limitato, e la mancanza di un processo strutturato e trasparente di valutazione critica dei report forniti dalle aziende. Con riferimento ai farmaci, i domini relativi al problema clinico e uso corrente della tecnologia, alla descrizione delle caratteristiche tecniche, all’efficacy e alla safety sono considerati generalizzabili in quanto non dipendenti dal contesto specifico in cui la tecnologia sarà utilizzata, mentre per i dispositivi medici sono stati definiti come generalizzabili i domini relativi alla descrizione delle caratteristiche tecniche, all’efficacy e alla safety.

Cicchetti, A., Marchetti, M., Iacopino, V., Fiore, A., Coretti, S., Saverio Mennini, F., L’ARMONIZZAZIONE DEI METODI PER L’HTA: L’ESPERIENZA DELL’HEALTH POLICY FORUM, in Americo Cicchett, A. C. (ed.), Health Policy Forum 2010-2020. L’evoluzione culturale e l’adozione dell’Hta in Italia. Undici anni di lavori, Kos Editrice, Roma 2021: 125- 147 [http://hdl.handle.net/10807/206840]

L’ARMONIZZAZIONE DEI METODI PER L’HTA: L’ESPERIENZA DELL’HEALTH POLICY FORUM

Cicchetti, Americo;Iacopino, Valentina;
2021

Abstract

Sono state identificate le principali problematiche relative alla trasferibilità e alla generalizzabilità dei risultati di una valutazione Hta tra i vari livelli decisionali e l’opportunità di adottare metodologie standardizzate per la valutazione dei farmaci e dei dispositivi medici. L’armonizzazione delle procedure di valutazione richiede che siano applicati i seguenti principi fondamentali che possono rappresentare anche dei driver della decisione a livello istituzionale: Economicità, Trasparenza e Gestione dei conflitti. L’armonizzazione dei contenuti, che prevede coinvolgimento di tutti gli stakeholder e la trasparenza del confronto, i domini relativi alla descrizione e caratteristiche delle tecnologie, sicurezza ed efficacia possono essere coerentemente applicati ad un livello aziendale, ma sono altresì considerabili anche nell’ambito di valutazioni condotte a livello regionale; di contro, il dominio organizzativo deve essere applicato a livello della singola unità produttiva e quindi del singolo ospedale. Infine, dimensioni quali quella etica, sociale e legale trovano parziale applicazione ad entrambi i livelli decisionali. La principale opportunità offerta dall’armonizzazione dei metodi per l’Hta nella valutazione dei farmaci è la riduzione della duplicazione degli sforzi di ricerca grazie all’adattamento di quei domini che sono generalmente considerati context-specific, rendendo le valutazioni non solo più trasparenti e rigorose, ma anche più tempestive e meno dispendiose. Tra gli ostacoli all’armonizzazione dei metodi riscontriamo il commitment politico, il quale è ancora troppo limitato, e la mancanza di un processo strutturato e trasparente di valutazione critica dei report forniti dalle aziende. Con riferimento ai farmaci, i domini relativi al problema clinico e uso corrente della tecnologia, alla descrizione delle caratteristiche tecniche, all’efficacy e alla safety sono considerati generalizzabili in quanto non dipendenti dal contesto specifico in cui la tecnologia sarà utilizzata, mentre per i dispositivi medici sono stati definiti come generalizzabili i domini relativi alla descrizione delle caratteristiche tecniche, all’efficacy e alla safety.
Italiano
Health Policy Forum 2010-2020. L’evoluzione culturale e l’adozione dell’Hta in Italia. Undici anni di lavori
979-12-80397-02-7
Kos Editrice
Cicchetti, A., Marchetti, M., Iacopino, V., Fiore, A., Coretti, S., Saverio Mennini, F., L’ARMONIZZAZIONE DEI METODI PER L’HTA: L’ESPERIENZA DELL’HEALTH POLICY FORUM, in Americo Cicchett, A. C. (ed.), Health Policy Forum 2010-2020. L’evoluzione culturale e l’adozione dell’Hta in Italia. Undici anni di lavori, Kos Editrice, Roma 2021: 125- 147 [http://hdl.handle.net/10807/206840]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/206840
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact