La pedagogia speciale è chiamata oggi ad affrontare, come è già accaduto del resto lungo il suo articolato cammino storico, sfide complesse che richiedono a tutti coloro che a diverso titolo operano in questo campo, la capacità di tenere insieme, da un lato, principi teorici ormai consolidati e, dall’altro, uno sguardo attento e vigile per intercettare le trasformazioni divenute sempre più repentine ed imprevedibili con inevitabili ricadute sul sistema educativo e formativo. Si comprende, pertanto, come sia cruciale il ruolo che riveste la formazione degli operatori per lo sviluppo di competenze specifiche e trasversali in grado di rispondere a scenari che hanno reso sempre più sfumati e meno netti i contorni entro i quali collocare la peculiarità delle diverse esigenze. Una formazione mirata che non tenda a sostenere nuove forme di iperspecialismi che rischierebbero di ingabbiare nuovamente la responsabilità e la capacità di gestione di situazioni complesse, ma al contrario che sappia sviluppare autonomia e dialogo tra tutti gli attori coinvolti nel processo inclusivo.

Moliterni, P., Mura, A., Zanfroni, E., Dentro la pedagogia speciale: verso una riattualizzazione dei processi inclusivi tra disabilità e marginalità, in Polenghi S, P. S., Cereda F, C. F., Zini P, Z. P. (ed.), La responsabilità della pedagogia nelle trasformazioni dei rapporti sociali. Storia, linee di ricerca e prospettive, Pensa MultiMedia, Lecce 2021: 999- 1006 [http://hdl.handle.net/10807/206733]

Dentro la pedagogia speciale: verso una riattualizzazione dei processi inclusivi tra disabilità e marginalità

Zanfroni, Elena
2021

Abstract

La pedagogia speciale è chiamata oggi ad affrontare, come è già accaduto del resto lungo il suo articolato cammino storico, sfide complesse che richiedono a tutti coloro che a diverso titolo operano in questo campo, la capacità di tenere insieme, da un lato, principi teorici ormai consolidati e, dall’altro, uno sguardo attento e vigile per intercettare le trasformazioni divenute sempre più repentine ed imprevedibili con inevitabili ricadute sul sistema educativo e formativo. Si comprende, pertanto, come sia cruciale il ruolo che riveste la formazione degli operatori per lo sviluppo di competenze specifiche e trasversali in grado di rispondere a scenari che hanno reso sempre più sfumati e meno netti i contorni entro i quali collocare la peculiarità delle diverse esigenze. Una formazione mirata che non tenda a sostenere nuove forme di iperspecialismi che rischierebbero di ingabbiare nuovamente la responsabilità e la capacità di gestione di situazioni complesse, ma al contrario che sappia sviluppare autonomia e dialogo tra tutti gli attori coinvolti nel processo inclusivo.
Italiano
La responsabilità della pedagogia nelle trasformazioni dei rapporti sociali. Storia, linee di ricerca e prospettive
9788867608287
Pensa MultiMedia
Moliterni, P., Mura, A., Zanfroni, E., Dentro la pedagogia speciale: verso una riattualizzazione dei processi inclusivi tra disabilità e marginalità, in Polenghi S, P. S., Cereda F, C. F., Zini P, Z. P. (ed.), La responsabilità della pedagogia nelle trasformazioni dei rapporti sociali. Storia, linee di ricerca e prospettive, Pensa MultiMedia, Lecce 2021: 999- 1006 [http://hdl.handle.net/10807/206733]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/206733
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact