Come ci si può avvicinare alle conflittualità di coppia, oggi sempre più diffuse, in vista della riorganizzazione familiare dopo la separazione o il divorzio? Qual è il ruolo del mediatore familiare, quel soggetto "terzo" equivicino ed equidistante tra i genitori in conflitto? Quali le sue competenze professionali previste dalla normativa vigente? Il volume si focalizza sull'iter formativo del mediatore, sul suo metodo di lavoro e sugli strumenti utilizzati nel percorso con la coppia separata o divorziata. La sua competenza "clinica" e la sua collocazione nella rete delle risorse offerte dalla comunità nella complessa transizione del divorzio sono illustrate anche attraverso la presentazione di casi concreti, in cui emerge la sua funzione di curatore di processo nella negoziazione tra padri e madri separati. La cura delle relazioni tra generi, generazioni e stirpi rende la mediazione familiare una risorsa fondamentale, ponte tra due realtà esistenziali diverse ma connesse da un comune desiderio di portare in salvo il valore dei legami. All'interno della tradizione storica internazionale e alla luce del modello teorico "relazionale simbolico", vengono presentate le abilità del mediatore familiare, impegnato oggi anche in un difficile lavoro "da remoto" e alle prese con l'alta conflittualità di coppia. Il volume, anche grazie alle testimonianze di genitori separati, si rivolge alla comunità scientifica dei mediatori familiari, degli psicologi della famiglia, degli avvocati, dei giudici e degli operatori socio-educativi.

Marzotto, C., Farinacci, P., Bonadonna, M., LA MEDIAZIONE FAMILIAREIndicazioni e strumenti per accompagnare la transizione del divorzio, Franco Angeli Editore, Milano, Milano 2021: 146 [http://hdl.handle.net/10807/206385]

LA MEDIAZIONE FAMILIARE Indicazioni e strumenti per accompagnare la transizione del divorzio

Marzotto, C.;Bonadonna, M.
2021

Abstract

Come ci si può avvicinare alle conflittualità di coppia, oggi sempre più diffuse, in vista della riorganizzazione familiare dopo la separazione o il divorzio? Qual è il ruolo del mediatore familiare, quel soggetto "terzo" equivicino ed equidistante tra i genitori in conflitto? Quali le sue competenze professionali previste dalla normativa vigente? Il volume si focalizza sull'iter formativo del mediatore, sul suo metodo di lavoro e sugli strumenti utilizzati nel percorso con la coppia separata o divorziata. La sua competenza "clinica" e la sua collocazione nella rete delle risorse offerte dalla comunità nella complessa transizione del divorzio sono illustrate anche attraverso la presentazione di casi concreti, in cui emerge la sua funzione di curatore di processo nella negoziazione tra padri e madri separati. La cura delle relazioni tra generi, generazioni e stirpi rende la mediazione familiare una risorsa fondamentale, ponte tra due realtà esistenziali diverse ma connesse da un comune desiderio di portare in salvo il valore dei legami. All'interno della tradizione storica internazionale e alla luce del modello teorico "relazionale simbolico", vengono presentate le abilità del mediatore familiare, impegnato oggi anche in un difficile lavoro "da remoto" e alle prese con l'alta conflittualità di coppia. Il volume, anche grazie alle testimonianze di genitori separati, si rivolge alla comunità scientifica dei mediatori familiari, degli psicologi della famiglia, degli avvocati, dei giudici e degli operatori socio-educativi.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Franco Angeli Editore, Milano
Marzotto, C., Farinacci, P., Bonadonna, M., LA MEDIAZIONE FAMILIAREIndicazioni e strumenti per accompagnare la transizione del divorzio, Franco Angeli Editore, Milano, Milano 2021: 146 [http://hdl.handle.net/10807/206385]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/206385
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact