L’educazione alla cittadinanza è esito di un dibattito ricco e complesso, interdisciplinare e al tempo stesso internazionale. Cittadinanza è un termine storicamente in evoluzione, aperto ad un’ampia varietà di interpretazioni. In questo contributo cercherò di offrire uno sguardo al modo in cui la cittadinanza può essere concettualizzata alla luce dello sviluppo sostenibile. Educare alla cittadinanza sostenibile implica saperci formare ad una cittadinanza responsabile e attiva, partendo dall’“educare al presente per educare al futuro”. “Nessuno si educa da solo. Ci educhiamo gli uni con gli altri mediati dal mondo”. In una società dove i cambiamenti si verificano in sempre più rapida successione e talora sono imprevedibili, i processi educativi dovrebbero saper collegare le problematiche globali con i futuri scenari, promuovendo, da una parte, la capacità di proiettarsi nel domani, di immaginare futuri alternativi, e dall’altra, quella di individuare connessioni locali-globali. L’esplorazione del globale da parte degli approcci pedagogici ha reso evidente che l’educazione alla cittadinanza in un mondo interdipendente e l’introduzione di una prospettiva planetaria in educazione configurano elementi costitutivi di qualsivoglia progettualità pedagogica, interessata a produrre una reale significatività nel contesto attuale, preparando le diverse generazioni ad assumere responsabilità civiche.

Birbes, C., Educare alla cittadinanza sostenibile. Utopia, realtà, in Fiorucci, M., Vaccarelli, A. (ed.), Pedagogia e politica in occasione dei 100 anni dalla nascita di Paulo Freire, Pensa Multimedia Editore S.r.l., Lecce 2022: 79- 88 [http://hdl.handle.net/10807/206267]

Educare alla cittadinanza sostenibile. Utopia, realtà

Birbes, Cristina
Primo
2022

Abstract

L’educazione alla cittadinanza è esito di un dibattito ricco e complesso, interdisciplinare e al tempo stesso internazionale. Cittadinanza è un termine storicamente in evoluzione, aperto ad un’ampia varietà di interpretazioni. In questo contributo cercherò di offrire uno sguardo al modo in cui la cittadinanza può essere concettualizzata alla luce dello sviluppo sostenibile. Educare alla cittadinanza sostenibile implica saperci formare ad una cittadinanza responsabile e attiva, partendo dall’“educare al presente per educare al futuro”. “Nessuno si educa da solo. Ci educhiamo gli uni con gli altri mediati dal mondo”. In una società dove i cambiamenti si verificano in sempre più rapida successione e talora sono imprevedibili, i processi educativi dovrebbero saper collegare le problematiche globali con i futuri scenari, promuovendo, da una parte, la capacità di proiettarsi nel domani, di immaginare futuri alternativi, e dall’altra, quella di individuare connessioni locali-globali. L’esplorazione del globale da parte degli approcci pedagogici ha reso evidente che l’educazione alla cittadinanza in un mondo interdipendente e l’introduzione di una prospettiva planetaria in educazione configurano elementi costitutivi di qualsivoglia progettualità pedagogica, interessata a produrre una reale significatività nel contesto attuale, preparando le diverse generazioni ad assumere responsabilità civiche.
Italiano
Pedagogia e politica in occasione dei 100 anni dalla nascita di Paulo Freire
9788867608737
Pensa Multimedia Editore S.r.l.
Birbes, C., Educare alla cittadinanza sostenibile. Utopia, realtà, in Fiorucci, M., Vaccarelli, A. (ed.), Pedagogia e politica in occasione dei 100 anni dalla nascita di Paulo Freire, Pensa Multimedia Editore S.r.l., Lecce 2022: 79- 88 [http://hdl.handle.net/10807/206267]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/206267
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact