Several MSS travelled from Iberian Peninsula to Northern Italy during the 8th and 9th centuries. Vercelli, Bibl. Cap. MS CLVIII is an outstanding example, with marginal notes written both in visigothic and 8th-century Italian cursive script. Texts of Isidore were copied and studied in the Lombard Kingdom in Pavia and Bobbio. Influential scholars of Spanish origin and active in Italy were Theodulf of Orléans, who used late antique MSS made in Italy for his edition of the Bible, and Claudius bishop of Turin, who wrote a Chronica, where he lists Latin speaking nations of contemporary Europe.

Nell'VIII e IX secolo molti manoscritti furono trasportati dalla penisola iberica all'Italia. Il codice di Vercelli, Bibl. Cap. CLVIII ne è esempio importante, con note marginali sia in visigotica, sia in corsiva italiana del sec. VIII. I testi di Isidoro furono studiati nel Regno Longobardo, a Pavia e Bobbio. Autorevoli studiosi di origine iberica furono attivi in Italia: Teodolfo d'Orléans, che usò antichi manoscritti italiani per la sua edizione della Bibbia, e Claudio divenuto vescovo di Torino, autore di una Cronaca dove elenca le popolazioni parlanti latino nell'Europa del suo tempo.

Ferrari, M., Testi, scribi e dotti "Hispani" nell'Italia del nord nell'alto medioevo, in Codoñer, C., Andrés Sanz, M., Martín-iglesias, J., Paniagua, P. D. (ed.), Nuevos estudios de latín medieval hispánico, SISMEL - Edizioni del Galluzzo, Firenze 2021: 2021 47- 74 [http://hdl.handle.net/10807/203798]

Testi, scribi e dotti "Hispani" nell'Italia del nord nell'alto medioevo

Ferrari, Mirella
2021

Abstract

Nell'VIII e IX secolo molti manoscritti furono trasportati dalla penisola iberica all'Italia. Il codice di Vercelli, Bibl. Cap. CLVIII ne è esempio importante, con note marginali sia in visigotica, sia in corsiva italiana del sec. VIII. I testi di Isidoro furono studiati nel Regno Longobardo, a Pavia e Bobbio. Autorevoli studiosi di origine iberica furono attivi in Italia: Teodolfo d'Orléans, che usò antichi manoscritti italiani per la sua edizione della Bibbia, e Claudio divenuto vescovo di Torino, autore di una Cronaca dove elenca le popolazioni parlanti latino nell'Europa del suo tempo.
Italiano
Nuevos estudios de latín medieval hispánico
9788884509727
SISMEL - Edizioni del Galluzzo
2021
Ferrari, M., Testi, scribi e dotti "Hispani" nell'Italia del nord nell'alto medioevo, in Codoñer, C., Andrés Sanz, M., Martín-iglesias, J., Paniagua, P. D. (ed.), Nuevos estudios de latín medieval hispánico, SISMEL - Edizioni del Galluzzo, Firenze 2021: 2021 47- 74 [http://hdl.handle.net/10807/203798]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/203798
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact