La rapida evoluzione della finanza sostenibile, che nel giro di pochi anni è passata da prodotto di nicchia a mainstream, lascia aperti alcuni interrogativi sui potenziali rischi di greenwashing. • I green bond sono la tipologia di emissione dominante nel mercato delle obbligazioni sostenibili. Essi sono caratterizzati da un greenium, ovvero una quotazione a premio rispetto ai comparabili brown, coerente con la teoria della preferenza degli investitori e dell’incorporazione nel prezzo del bond della protezione offerta dai fattori di rischio ambientali. • Per le obbligazioni corporate, il mercato riconosce lo sconto solo in presenza di una certificazione rilasciata da un ente terzo e indipendente circa la greenness dell’emissione. • I fondi di investimento ESG rappresentano la componente più rilevante del mercato della finanza sostenibile. Le evidenze empiriche rilevano che essi non realizzano performance significativamente differenti rispetto ai comparabili non-ESG. • I fondi ESG sono caratterizzati da una minore volatilità, soprattutto in momenti di crisi, che può essere attribuita in parte alla funzione di protezione dai rischi ESG e in parte alla maggiore stabilità dei flussi che li caratterizza. • L’impatto ambientale di questi fondi è limitato a quelli tematici sul clima e sull’energia pulita, considerando come benchmark gli obiettivi sanciti dall’accordo di Parigi

Del Giudice, A., IL MERCATO DEI GREEN BOND E DEI FONDI ESG: VOLUMI E PERFORMANCE, <<Il sistema finanziario quale motore della sostenibilità>>, 2022; (1): 3-17 [http://hdl.handle.net/10807/199063]

IL MERCATO DEI GREEN BOND E DEI FONDI ESG: VOLUMI E PERFORMANCE

Alfonso Del Giudice
2022

Abstract

La rapida evoluzione della finanza sostenibile, che nel giro di pochi anni è passata da prodotto di nicchia a mainstream, lascia aperti alcuni interrogativi sui potenziali rischi di greenwashing. • I green bond sono la tipologia di emissione dominante nel mercato delle obbligazioni sostenibili. Essi sono caratterizzati da un greenium, ovvero una quotazione a premio rispetto ai comparabili brown, coerente con la teoria della preferenza degli investitori e dell’incorporazione nel prezzo del bond della protezione offerta dai fattori di rischio ambientali. • Per le obbligazioni corporate, il mercato riconosce lo sconto solo in presenza di una certificazione rilasciata da un ente terzo e indipendente circa la greenness dell’emissione. • I fondi di investimento ESG rappresentano la componente più rilevante del mercato della finanza sostenibile. Le evidenze empiriche rilevano che essi non realizzano performance significativamente differenti rispetto ai comparabili non-ESG. • I fondi ESG sono caratterizzati da una minore volatilità, soprattutto in momenti di crisi, che può essere attribuita in parte alla funzione di protezione dai rischi ESG e in parte alla maggiore stabilità dei flussi che li caratterizza. • L’impatto ambientale di questi fondi è limitato a quelli tematici sul clima e sull’energia pulita, considerando come benchmark gli obiettivi sanciti dall’accordo di Parigi
ita
Il sistema finanziario quale motore della sostenibilità
Del Giudice, A., IL MERCATO DEI GREEN BOND E DEI FONDI ESG: VOLUMI E PERFORMANCE, <>, 2022; (1): 3-17 [http://hdl.handle.net/10807/199063]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/199063
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact