The issue of work & life balance has acquired a growing importance in the European agenda, as one of the main components of the policies of work and, obviously, of family’s policies. Despite of this, particularly in Italy, the manner in which this issue is conceptualized and “practiced” continues to be characterized by strong criticisms and ambiguities, with the consequence of producing and reproducing old and new social inequalities. The volume suggests to rethink the gendered nature of work & life balance, and to conceptualize it as a “societal issue”, a real challenge for the development, the wellbeing and the social cohesion.

Da diversi anni, la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro ha acquisito crescente visibilità nell'agenda europea, imponendosi quale perno dei principali pronunciamenti in materia di politica del lavoro e dell'occupazione oltre che, evidentemente, di politica familiare. Tuttavia, specie in Italia, il modo in cui la tematica viene pensata e "praticata" continua a veicolare pesanti criticità e ambiguità, producendo e riproducendo vecchie e nuove diseguaglianze i cui effetti si ritorcono non solo sulle biografie femminili ma sull'intera società. In occasione del decennale della legge n. 53/2000, il volume invita a ripensare la natura gendered della conciliazione, fino ad affermarne l'intrinseca connotazione di "questione societaria": essa rappresenta un banco di prova cruciale per lo sviluppo, il benessere, la coesione sociale.

Zanfrini, L., Riva, E. (eds.), Non è un problema delle donne. La conciliazione lavorativa come chiave di volta della qualità sociale, <<SOCIOLOGIA DEL LAVORO>>, 2010: 189 [http://hdl.handle.net/10807/19830]

Non è un problema delle donne. La conciliazione lavorativa come chiave di volta della qualità sociale

Zanfrini, Laura;Riva, Egidio
2010

Abstract

Da diversi anni, la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro ha acquisito crescente visibilità nell'agenda europea, imponendosi quale perno dei principali pronunciamenti in materia di politica del lavoro e dell'occupazione oltre che, evidentemente, di politica familiare. Tuttavia, specie in Italia, il modo in cui la tematica viene pensata e "praticata" continua a veicolare pesanti criticità e ambiguità, producendo e riproducendo vecchie e nuove diseguaglianze i cui effetti si ritorcono non solo sulle biografie femminili ma sull'intera società. In occasione del decennale della legge n. 53/2000, il volume invita a ripensare la natura gendered della conciliazione, fino ad affermarne l'intrinseca connotazione di "questione societaria": essa rappresenta un banco di prova cruciale per lo sviluppo, il benessere, la coesione sociale.
Italiano
Zanfrini, L., Riva, E. (eds.), Non è un problema delle donne. La conciliazione lavorativa come chiave di volta della qualità sociale, <<SOCIOLOGIA DEL LAVORO>>, 2010: 189 [http://hdl.handle.net/10807/19830]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/19830
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact