Il volume commenta i risultati di una ricerca effettuata nel 1978-79 in Puglia su un campione di 1000 unità statistiche. L'indagine nasce dall'ipotesi che la famiglia sia coinvolta in un cambiamento di <<costume>>, che tocca le legittimazioni religiose dei comportamenti familiari. L'argomento centrale riguarda, quindi, il rapporto religione-famiglia, ma in un più ampio contesto, che tiene conto degli influssi del sistema economico da un lato e del sistema culturale dall'altro. La scelta di un'area geografica meridionale (la Puglia) ha permesso una più facile distinzione della tipologia religiosa in <<religiosità ufficiale o istituzionale>> e <<religiosità popolare>>, che tanta parte ha nelle tappe del ciclo della vita familiare: nascita, fidanzamento, matrimonio e morte. Un criterio economico-demografico ha guidato, invece, l'individuazione delle cinque località in cui effettuare l'indagine: Tuglie, Noicattaro, Oria, Lecce e Taranto. L'apporto dell'analisi fattoriale ha permesso un approfondimento notevole delle connessioni tra realtà familiare e realtà religiosa, mettendo in evidenza in taluni casi forme nuove, non ipotizzate, di struttura familiare e orientamento valoriale.

Lanzetti, C., Mauri, L. (eds.), Famiglia e religione. Aspetti di una transizione difficile. Ricerca sociologica su un'area italo-meridionale, Vita e Pensiero, Milano 1983: 382 [http://hdl.handle.net/10807/19826]

Famiglia e religione. Aspetti di una transizione difficile. Ricerca sociologica su un'area italo-meridionale

Lanzetti, Clemente;
1983

Abstract

Il volume commenta i risultati di una ricerca effettuata nel 1978-79 in Puglia su un campione di 1000 unità statistiche. L'indagine nasce dall'ipotesi che la famiglia sia coinvolta in un cambiamento di <>, che tocca le legittimazioni religiose dei comportamenti familiari. L'argomento centrale riguarda, quindi, il rapporto religione-famiglia, ma in un più ampio contesto, che tiene conto degli influssi del sistema economico da un lato e del sistema culturale dall'altro. La scelta di un'area geografica meridionale (la Puglia) ha permesso una più facile distinzione della tipologia religiosa in <> e <>, che tanta parte ha nelle tappe del ciclo della vita familiare: nascita, fidanzamento, matrimonio e morte. Un criterio economico-demografico ha guidato, invece, l'individuazione delle cinque località in cui effettuare l'indagine: Tuglie, Noicattaro, Oria, Lecce e Taranto. L'apporto dell'analisi fattoriale ha permesso un approfondimento notevole delle connessioni tra realtà familiare e realtà religiosa, mettendo in evidenza in taluni casi forme nuove, non ipotizzate, di struttura familiare e orientamento valoriale.
ita
8834328558
Lanzetti, C., Mauri, L. (eds.), Famiglia e religione. Aspetti di una transizione difficile. Ricerca sociologica su un'area italo-meridionale, Vita e Pensiero, Milano 1983: 382 [http://hdl.handle.net/10807/19826]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/19826
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact