Capitalismo, crisi, democrazia. Appunti sulla «distruzione creatrice» contemporanea