Il Petrarca latino in Lombardia: il caso Cremona