The work is about the presence of Shakespeare’s plays in the Italian literary periodicals of the beginning of the 20th century. From this work it clearly comes out that Hamlet is the play Italian critics are most interested in, while the poems are left apart. The articles taken into consideration show two particular schools of thought: one gives importance to the historical context which produced these plays while another prefers to deal with the plot these plays put on stage. In addition to all this, there is a series of theories suggesting each one a different approach to Shakespeare’s texts. This work offers a survey of the Italian critical approach to Shakespeare. Croce, Praz, Rebora are just a few names of the great Italian literary personalities of the early 20th century taken into consideration in this work.

Il lavoro si propone di illustrare la presenza dei drammi shakespeariani nelle riviste letterarie italiane di inizio Novecento. Tale presenza consiste in un interesse nei confronti dei drammi, più che della produzione poetica, e, soprattutto, delle tragedie tra le quali Hamlet è sicuramente quella maggiormente studiata. Dalla lettura degli articoli/saggi che compaiono su queste riviste, emergono due scuole di pensiero: la prima considera il contesto storico che ha prodotto i drammi shakespeariani, la seconda valuta, invece, la storia che questi drammi contengono. Accanto a questi due filoni principali c’è, poi, un fitto sottobosco di filoni teorici che propongono letture da punti di vista diversi e sempre più complessi. Il lavoro offre, dunque, una panoramica dell’approccio critico ai drammi di Shakespeare e, tra gli autori italiani presi in considerazione, ci sono Benedetto Croce, Mario Praz, Clemente Rebora e molti altri ancora tra coloro che hanno caratterizzato il panorama letterario italiano all’inizio del XX secolo.

Vallaro, C., I drammi shakespeariani e i periodici italiani di inizio Novecento., in Cattaneo, A. (ed.), Chi stramalediva gli inglesi. La diffusione della letteratura inglese e americana in Italia tra le due guerre., Vita e Pensiero, Milano 2007: 133- 153 [http://hdl.handle.net/10807/1671]

I drammi shakespeariani e i periodici italiani di inizio Novecento.

Vallaro, Cristina
2007

Abstract

Il lavoro si propone di illustrare la presenza dei drammi shakespeariani nelle riviste letterarie italiane di inizio Novecento. Tale presenza consiste in un interesse nei confronti dei drammi, più che della produzione poetica, e, soprattutto, delle tragedie tra le quali Hamlet è sicuramente quella maggiormente studiata. Dalla lettura degli articoli/saggi che compaiono su queste riviste, emergono due scuole di pensiero: la prima considera il contesto storico che ha prodotto i drammi shakespeariani, la seconda valuta, invece, la storia che questi drammi contengono. Accanto a questi due filoni principali c’è, poi, un fitto sottobosco di filoni teorici che propongono letture da punti di vista diversi e sempre più complessi. Il lavoro offre, dunque, una panoramica dell’approccio critico ai drammi di Shakespeare e, tra gli autori italiani presi in considerazione, ci sono Benedetto Croce, Mario Praz, Clemente Rebora e molti altri ancora tra coloro che hanno caratterizzato il panorama letterario italiano all’inizio del XX secolo.
Italiano
Chi stramalediva gli inglesi. La diffusione della letteratura inglese e americana in Italia tra le due guerre.
978-88-343-1589-7
Vallaro, C., I drammi shakespeariani e i periodici italiani di inizio Novecento., in Cattaneo, A. (ed.), Chi stramalediva gli inglesi. La diffusione della letteratura inglese e americana in Italia tra le due guerre., Vita e Pensiero, Milano 2007: 133- 153 [http://hdl.handle.net/10807/1671]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/1671
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact