Il quadro demografico: una città che guarda al futuro?