Turkey has represented a constant point of interest for the Holy See, even if over time the relations between these two subjects have known different phases and seasons, with different priorities, meanings, orientations. However, Rome's attention to a country crucial for its nodal role in many contemporary dynamics (from colonialism to the Cold War, from Middle Eastern conflicts to Islamic fundamentalism) has remained constant. The relationship between the Holy See and Turkey constitutes an important element of the "politics" of the Catholic Church, testified by the travels made in Turkey by all the popes who have followed each other since the second half of the twentieth century.

La Turchia ha rappresentato un punto di interesse costante per la Santa Sede, anche se nel tempo le relazioni tra questi due soggetti hanno conosciuto fasi e stagioni diverse, con differenti priorità, significati, orientamenti. Costante è rimasta, però, l’attenzione di Roma ad un paese cruciale per il suo ruolo nodale in molte dinamiche contemporanee (dal colonialismo alla Guerra Fredda, dai conflitti mediorientali al fondamentalismo islamico). Il rapporto tra Santa Sede e Turchia costituisce un elemento rilevante della “politica” della Chiesa cattolica, testimoniato dai viaggi compiuti in Turchia da tutti i papi che si sono succeduti dalla seconda metà del Novecento.

Del Zanna, G., Tra Roma e Ankara: da Giovanni XXIII a Francesco, in Del Zanna G, D. Z. G. (ed.), Il Vaticano e la Turchia. Dall'Impero ottomano a Erdogan, Angelo Guerini e Associati, Milano 2020: 137- 158 [http://hdl.handle.net/10807/158107]

Tra Roma e Ankara: da Giovanni XXIII a Francesco

Del Zanna, G.
2020

Abstract

La Turchia ha rappresentato un punto di interesse costante per la Santa Sede, anche se nel tempo le relazioni tra questi due soggetti hanno conosciuto fasi e stagioni diverse, con differenti priorità, significati, orientamenti. Costante è rimasta, però, l’attenzione di Roma ad un paese cruciale per il suo ruolo nodale in molte dinamiche contemporanee (dal colonialismo alla Guerra Fredda, dai conflitti mediorientali al fondamentalismo islamico). Il rapporto tra Santa Sede e Turchia costituisce un elemento rilevante della “politica” della Chiesa cattolica, testimoniato dai viaggi compiuti in Turchia da tutti i papi che si sono succeduti dalla seconda metà del Novecento.
Italiano
Il Vaticano e la Turchia. Dall'Impero ottomano a Erdogan
978-88-6250-780-6
Angelo Guerini e Associati
Del Zanna, G., Tra Roma e Ankara: da Giovanni XXIII a Francesco, in Del Zanna G, D. Z. G. (ed.), Il Vaticano e la Turchia. Dall'Impero ottomano a Erdogan, Angelo Guerini e Associati, Milano 2020: 137- 158 [http://hdl.handle.net/10807/158107]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/158107
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact