Il futuro di un mondo vulnerabile