L'Europa di fronte alla pandemia ha mostrato tutte le sue debolezze, ma anche la sua capacità di resilienza di fronte a quella che si configura come l'ennesima sfida - dopo la crisi finanziaria del 2008, e quella dei migranti del 2015 - sul cammino di una più solida integrazione.

Zotti, A., Fassi, E., Il feral morbo e il vecchio continente, in Raul Carus, R. C., Damiano Palan, D. P. (ed.), Il Mondo fragile. Scenari globali dopo la pandemia, VITA E PENSIERO, Milano 2020: 2020 127- 138 [http://hdl.handle.net/10807/155042]

Il feral morbo e il vecchio continente

Zotti, Antonio;Fassi, Enrico
2020

Abstract

L'Europa di fronte alla pandemia ha mostrato tutte le sue debolezze, ma anche la sua capacità di resilienza di fronte a quella che si configura come l'ennesima sfida - dopo la crisi finanziaria del 2008, e quella dei migranti del 2015 - sul cammino di una più solida integrazione.
Italiano
Il Mondo fragile. Scenari globali dopo la pandemia
978-88-343-4280-0
VITA E PENSIERO
2020
Zotti, A., Fassi, E., Il feral morbo e il vecchio continente, in Raul Carus, R. C., Damiano Palan, D. P. (ed.), Il Mondo fragile. Scenari globali dopo la pandemia, VITA E PENSIERO, Milano 2020: 2020 127- 138 [http://hdl.handle.net/10807/155042]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/155042
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact