Dire l'orrore, evitare l'errore. Il teatro fra denuncia, partecipazione, azione