L’istituzione scolastica rappresenta una le realtà che più di altre sta promuovendo di fatto la presenza femminile nella società perché permette alle studentesse di raggiungere risultati educativi di pregio, eguali o superiori a quelli dei maschi, vantaggio che però è accompagnato da «poca attenzione alla differenza di genere, a favore piuttosto di una indistinzione, giustificata all’insegna di una co-educazione neutra. Il saggio esplora modi maschili e femminili di vivere la scuola, sia sul versante soggettivo (esperienza, percezione, vissuto, ecc.) sia su quello oggettivo e formale (rendimento e scelte scolastiche). Dai dati sugli studenti si estraggono informazioni per costruire questa differenza di “significazione dello spazio educativo”, messa tuttavia ampiamente a confronto con la persistenza di visioni stereotipate, sia negli studenti sia negli adulti intervistati, che rappresentano dei vincoli e dei limiti rispetto agli orientamenti verso il futuro; si analizza l’emergere di nuove forme di omogeneità nei comportamenti ed atteggiamenti dei due sessi, nonché le diverse risorse a cui i soggetti accedono, legate all’appartenenza di genere.

Colombo, M., Maschile e femminile a scuola, in Besozzi, E. (ed.), Tra sogni e realtà. Gli adolescenti e la transizione all età adulta, Carocci, Roma 2009: <<STUDI ECONOMICI E SOCIALI>>, 141- 157 [http://hdl.handle.net/10807/14966]

Maschile e femminile a scuola

Colombo, Maddalena
2009

Abstract

L’istituzione scolastica rappresenta una le realtà che più di altre sta promuovendo di fatto la presenza femminile nella società perché permette alle studentesse di raggiungere risultati educativi di pregio, eguali o superiori a quelli dei maschi, vantaggio che però è accompagnato da «poca attenzione alla differenza di genere, a favore piuttosto di una indistinzione, giustificata all’insegna di una co-educazione neutra. Il saggio esplora modi maschili e femminili di vivere la scuola, sia sul versante soggettivo (esperienza, percezione, vissuto, ecc.) sia su quello oggettivo e formale (rendimento e scelte scolastiche). Dai dati sugli studenti si estraggono informazioni per costruire questa differenza di “significazione dello spazio educativo”, messa tuttavia ampiamente a confronto con la persistenza di visioni stereotipate, sia negli studenti sia negli adulti intervistati, che rappresentano dei vincoli e dei limiti rispetto agli orientamenti verso il futuro; si analizza l’emergere di nuove forme di omogeneità nei comportamenti ed atteggiamenti dei due sessi, nonché le diverse risorse a cui i soggetti accedono, legate all’appartenenza di genere.
ita
Tra sogni e realtà. Gli adolescenti e la transizione all età adulta
978-88-430-4968-4
Colombo, M., Maschile e femminile a scuola, in Besozzi, E. (ed.), Tra sogni e realtà. Gli adolescenti e la transizione all età adulta, Carocci, Roma 2009: <>, 141- 157 [http://hdl.handle.net/10807/14966]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/14966
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact