La ricerca, condotta nell’ambito dell’Osservatorio Nazionale sulla Famiglia su alcune pratiche eccellenti in tema di servizi per anziani non autosufficienti family friendly, consente di fare emergere alcuni risultati significativi. Si intende in questo modo evidenziare l’importanza nella realizzazione di interventi di care, sia a livello strutturale sia simbolico, dei legami familiari e delle reti primarie e di comunità in cui gli anziani vivono o hanno vissuto. L’analisi rivela una notevole ricchezza di esperienze promosse da un intreccio di soggetti pubblici, privati e di privato sociale, incentrate su tre differenti e peculiari ambiti: la casa, le reti familiari e la comunità, intesa come ambiente di vita. La sfida della familiarizzazione dei servizi alla persona, cruciale nell’ultima transizione della vita, è raccolta in modo peculiare soprattutto dalle esperienze che coniugano una forte motivazione all’azione (valori relazionali) con elevati livelli di professionalità e di gestione della complessità organizzativa. Vengono analiticamente presentate situazioni in cui scambi di tipo gratuito, professionale e di mercato si intrecciano in una dinamica virtuosa che produce una nuova capacità delle comunità di farsi carico dei propri anziani. Il volume presenta inoltre la documentazione del lavoro che il Centro Maderna svolge a favore degli anziani.

Bramanti, D., Rossi, G. (eds.), Anziani non autosufficienti e servizi Family Friendly, Franco Angeli, Milano 2006: 236 [http://hdl.handle.net/10807/14854]

Anziani non autosufficienti e servizi Family Friendly

Bramanti, Donatella;Rossi, Giovanna
2006

Abstract

La ricerca, condotta nell’ambito dell’Osservatorio Nazionale sulla Famiglia su alcune pratiche eccellenti in tema di servizi per anziani non autosufficienti family friendly, consente di fare emergere alcuni risultati significativi. Si intende in questo modo evidenziare l’importanza nella realizzazione di interventi di care, sia a livello strutturale sia simbolico, dei legami familiari e delle reti primarie e di comunità in cui gli anziani vivono o hanno vissuto. L’analisi rivela una notevole ricchezza di esperienze promosse da un intreccio di soggetti pubblici, privati e di privato sociale, incentrate su tre differenti e peculiari ambiti: la casa, le reti familiari e la comunità, intesa come ambiente di vita. La sfida della familiarizzazione dei servizi alla persona, cruciale nell’ultima transizione della vita, è raccolta in modo peculiare soprattutto dalle esperienze che coniugano una forte motivazione all’azione (valori relazionali) con elevati livelli di professionalità e di gestione della complessità organizzativa. Vengono analiticamente presentate situazioni in cui scambi di tipo gratuito, professionale e di mercato si intrecciano in una dinamica virtuosa che produce una nuova capacità delle comunità di farsi carico dei propri anziani. Il volume presenta inoltre la documentazione del lavoro che il Centro Maderna svolge a favore degli anziani.
Italiano
9788846473790
Bramanti, D., Rossi, G. (eds.), Anziani non autosufficienti e servizi Family Friendly, Franco Angeli, Milano 2006: 236 [http://hdl.handle.net/10807/14854]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10807/14854
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact