Padri, figli e stirpi fra diritto romano e antropologia