Le innovazioni nei sistemi e nelle tecniche contabili rappresentano un aspetto fondamentale delle riforme che, a partire dagli anni Ottanta, hanno interessato le aziende pubbliche. Tra tali innovazioni, particolare rilievo ha assunto l'introduzione della contabilità economico-patrimoniale. Il libro discute l'opportunità di tale introduzione, a integrazione o in sostituzione della tradizionale contabilità finanziaria. Ciò porta a identificare e approfondire tre ulteriori criticità. La prima riguarda la funzione dell'informativa di bilancio: si può estendere alle aziende pubbliche il concetto di "utilità a fini decisionali"? Chi ha teoricamente interesse, o comunque diritto, alle informazioni contabili relative alle aziende pubbliche? Cosa si deve fare per stimolare l'effettivo interesse o tutelarne concretamente i diritti? La seconda criticità riguarda la finalità autorizzativa: è possibile riprodurre o sostituire adeguatamene la funzione autorizzariva del sistema contabile in un'azienda pubblica dotata della sola contabilità economico-patrimoniale? La terza criticità riguarda il quadro concettuale su cui si fonda l'informativa di bilancio: quali modifiche è necessario apportare al modello di bilancio d'esercizio, in termini di concetti fondamentali e di modalità di determinazione, presentazione e interpretazione dei valori, per renderlo coerente con le spcificità delle aziende pubbliche?

Anessi Pessina, E., L'evoluzione dei sistemi contabili pubblici: aspetti critici nella prospettiva aziendale, Egea, Milano 2007:<<STUDI E RICERCHE>>, 240 [http://hdl.handle.net/10807/14548]

L'evoluzione dei sistemi contabili pubblici: aspetti critici nella prospettiva aziendale

Anessi Pessina, Eugenio
2007

Abstract

Le innovazioni nei sistemi e nelle tecniche contabili rappresentano un aspetto fondamentale delle riforme che, a partire dagli anni Ottanta, hanno interessato le aziende pubbliche. Tra tali innovazioni, particolare rilievo ha assunto l'introduzione della contabilità economico-patrimoniale. Il libro discute l'opportunità di tale introduzione, a integrazione o in sostituzione della tradizionale contabilità finanziaria. Ciò porta a identificare e approfondire tre ulteriori criticità. La prima riguarda la funzione dell'informativa di bilancio: si può estendere alle aziende pubbliche il concetto di "utilità a fini decisionali"? Chi ha teoricamente interesse, o comunque diritto, alle informazioni contabili relative alle aziende pubbliche? Cosa si deve fare per stimolare l'effettivo interesse o tutelarne concretamente i diritti? La seconda criticità riguarda la finalità autorizzativa: è possibile riprodurre o sostituire adeguatamene la funzione autorizzariva del sistema contabile in un'azienda pubblica dotata della sola contabilità economico-patrimoniale? La terza criticità riguarda il quadro concettuale su cui si fonda l'informativa di bilancio: quali modifiche è necessario apportare al modello di bilancio d'esercizio, in termini di concetti fondamentali e di modalità di determinazione, presentazione e interpretazione dei valori, per renderlo coerente con le spcificità delle aziende pubbliche?
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Anessi Pessina, E., L'evoluzione dei sistemi contabili pubblici: aspetti critici nella prospettiva aziendale, Egea, Milano 2007:<<STUDI E RICERCHE>>, 240 [http://hdl.handle.net/10807/14548]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/14548
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact