Il principio di ragionevolezza presiede alla interpretazione costituzionale dei confini del potere normativo di modifica dei diritti sociali fondamentali nel tempo, in ragione del contemperamento tra le esigenze dell'equilibrio di bilancio pubblico e la necessità di realizzare con gradualità il programma costituzionale di implementazione dei diritti dei lavoratori previsti in Costituzione, inclusi il diritto alla retribuzione ex art. 36 e il diritto alla pensione ex art 38.

Occhino, A., Diritti sociali (principio di ragionevolezza), in Albanese A., N. A. (ed.), Le parole del diritto. Scritti in onore di Carlo Castronovo, Giuffrè Editore, Milano -- ITA 2018: 555- 568 [http://hdl.handle.net/10807/140837]

Diritti sociali (principio di ragionevolezza)

Occhino, A.
2018

Abstract

Il principio di ragionevolezza presiede alla interpretazione costituzionale dei confini del potere normativo di modifica dei diritti sociali fondamentali nel tempo, in ragione del contemperamento tra le esigenze dell'equilibrio di bilancio pubblico e la necessità di realizzare con gradualità il programma costituzionale di implementazione dei diritti dei lavoratori previsti in Costituzione, inclusi il diritto alla retribuzione ex art. 36 e il diritto alla pensione ex art 38.
Italiano
Le parole del diritto. Scritti in onore di Carlo Castronovo
9788824325912
Giuffrè Editore
Occhino, A., Diritti sociali (principio di ragionevolezza), in Albanese A., N. A. (ed.), Le parole del diritto. Scritti in onore di Carlo Castronovo, Giuffrè Editore, Milano -- ITA 2018: 555- 568 [http://hdl.handle.net/10807/140837]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/140837
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact