Il libro accosta una domanda di grande interesse nel contesto attuale: a quali condizioni l¿assunzione di responsabilità sociale da parte di un¿impresa può configurarsi non come un costo aggiuntivo, ma come un investimento in grado di contribuire alla competitività e allo sviluppo dell¿impresa stessa? L¿accezione di responsabilità sociale (RSI) accolta ed esplicitata nella prima parte del libro si discosta nettamente dalla mera filantropia, che si esaurirebbe nel destinare a scopi sociali una quota del reddito generato dall¿azienda. La RSI, invece, interessa strutturalmente la gestione strategica e operativa dell¿impresa, istituto economico-sociale che, nel realizzare la sua tipica missione produttiva, inevitabilmente esercita un influsso su una molteplicità di soggetti, creando (o distruggendo) valore per ciascuno di essi. La RSI manifesta tutto il suo valore quando si dimostra conveniente, nel senso etimologico di con-venire, cioè di incontrarsi, di ¿essere in armonia con¿ le esigenze poste dagli obiettivi di competitività ed economicità dell¿impresa. È il caso di quelle manifestazioni di imprenditorialità socialmente orientata che nel libro sono chiamate sintesi socio-competitive. Una sintesi socio-competitiva consiste in una modalità innovativa di rispondere alle attese di una o più classi di interlocutori sociali (dipendenti, comunità locale, ecc.), al di là di quanto previsto dalla normativa vigente e dalle consuetudini del tempo, dando vita a una soluzione che contribuisce a sostenere e alimentare il vantaggio competitivo dell¿impresa e, dunque, il suo disegno di sviluppo. Nella seconda parte del volume il tema della convenienza della RSI viene ripreso illustrando i risultati di una ricerca - realizzata da ISVI con il sostegno di BPM, BVQI Italia, Ernst & Young Italia e Gruppo Ferrovie Nord Milano presso oltre 130 imprese italiane - che ha esaminato la correlazione tra impegno sociale e performance aziendali, prestando particolare attenzione al bilancio sociale, alle campagne di cause related marketing e alla certificazione sociale SA8000. Nell¿indagare tale correlazione si è assunto come modello di riferimento il paradigma ¿RSI - Intangibles - Performance economiche¿, in quanto gli interventi di RSI contribuiscono al miglioramento delle performance alimentando innanzitutto quel patrimonio di risorse intangibili (capitale organizzativo, capitale umano e capitale relazionale) che costituisce una determinante fondamentale del successo futuro dell¿impresa.

Molteni, M. M., Responsabilità sociale e performance d'impresa. Per una sintesi socio-competitiva, Vita e Pensiero, Milano 2004:<<Economia -ricerche>>, 290 [http://hdl.handle.net/10807/13630]

Responsabilità sociale e performance d'impresa. Per una sintesi socio-competitiva

Molteni, Mario Marco
2004

Abstract

Il libro accosta una domanda di grande interesse nel contesto attuale: a quali condizioni l¿assunzione di responsabilità sociale da parte di un¿impresa può configurarsi non come un costo aggiuntivo, ma come un investimento in grado di contribuire alla competitività e allo sviluppo dell¿impresa stessa? L¿accezione di responsabilità sociale (RSI) accolta ed esplicitata nella prima parte del libro si discosta nettamente dalla mera filantropia, che si esaurirebbe nel destinare a scopi sociali una quota del reddito generato dall¿azienda. La RSI, invece, interessa strutturalmente la gestione strategica e operativa dell¿impresa, istituto economico-sociale che, nel realizzare la sua tipica missione produttiva, inevitabilmente esercita un influsso su una molteplicità di soggetti, creando (o distruggendo) valore per ciascuno di essi. La RSI manifesta tutto il suo valore quando si dimostra conveniente, nel senso etimologico di con-venire, cioè di incontrarsi, di ¿essere in armonia con¿ le esigenze poste dagli obiettivi di competitività ed economicità dell¿impresa. È il caso di quelle manifestazioni di imprenditorialità socialmente orientata che nel libro sono chiamate sintesi socio-competitive. Una sintesi socio-competitiva consiste in una modalità innovativa di rispondere alle attese di una o più classi di interlocutori sociali (dipendenti, comunità locale, ecc.), al di là di quanto previsto dalla normativa vigente e dalle consuetudini del tempo, dando vita a una soluzione che contribuisce a sostenere e alimentare il vantaggio competitivo dell¿impresa e, dunque, il suo disegno di sviluppo. Nella seconda parte del volume il tema della convenienza della RSI viene ripreso illustrando i risultati di una ricerca - realizzata da ISVI con il sostegno di BPM, BVQI Italia, Ernst & Young Italia e Gruppo Ferrovie Nord Milano presso oltre 130 imprese italiane - che ha esaminato la correlazione tra impegno sociale e performance aziendali, prestando particolare attenzione al bilancio sociale, alle campagne di cause related marketing e alla certificazione sociale SA8000. Nell¿indagare tale correlazione si è assunto come modello di riferimento il paradigma ¿RSI - Intangibles - Performance economiche¿, in quanto gli interventi di RSI contribuiscono al miglioramento delle performance alimentando innanzitutto quel patrimonio di risorse intangibili (capitale organizzativo, capitale umano e capitale relazionale) che costituisce una determinante fondamentale del successo futuro dell¿impresa.
Italiano
Monografia o trattato scientifico
Molteni, M. M., Responsabilità sociale e performance d'impresa. Per una sintesi socio-competitiva, Vita e Pensiero, Milano 2004:<<Economia -ricerche>>, 290 [http://hdl.handle.net/10807/13630]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/13630
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact