Il ‘modello’ al-Sisi, tra autoritarismo imperante e involuzione democratica