Clienti e seguaci. Le due logiche dell’obbligazione politica