Lettera all'"Examiner" sul caso Carlile