Partendo dall’esperienza di Raymond Murray Schafer (Schafer 1977, 1985), ci si è posti l’obbiettivo di individuare un dispositivo didattico che consentisse un’indagine sonora del territorio attraverso una metodologia di lavoro che facesse riferimento agli EAS (Rivoltella, 2013, 2015). Il dispositivo - inteso come dispositivo didattico progettato “dal docente affinché gli studenti abbiano la possibilità di realizzare un compito, realizzare un progetto” (Magnoler, 2009) - e al quale abbiamo dato il nome di Paesaggi Sonori, si presenta come un “Framework metodologico concettuale e, più precisamente, come dispositivo di primo livello per la progettazione che, a sua volta, contiene un dispositivo strumentale di secondo livello (Rossi, 2009). Paesaggi Sonori è quindi un dispositivo didattico che agisce come Ambiente di Apprendimento Significativo e Intenzionale (Varisco, 2002), progettato e realizzato in remoto, proprio per consentire: · al docente di realizzare percorsi metodologici attraverso gli EAS; · allo studente di realizzare la sua ricerca, il suo compito autentico, attraverso la rete, la geolocalizzazione della sua posizione sul territorio e attraverso il suo dispositivo mobile. · alla classe di configurarsi come “pensiero collettivo sociotecnico” .( Pierre Lévy, 1992)

Scognamiglio, N., Paesaggi sonori. Un ambiente d’apprendimento significativo eintenzionale in remoto per educare all’ascolto sviluppando episodidi apprendimento situati, in Pierpaolo Limone E Davide Parmigian, P. L. E. D. P. (ed.), Modelli pedagogici e pratiche didattiche per la formazione iniziale e in servizio degli insegnanti., Progedit – Progetti editoriali srl, Bari, BARI -- ITA 2017: <<“Studi e Ricerche sull’Educazione Mediale”>>, 1- 437 [http://hdl.handle.net/10807/122094]

Paesaggi sonori. Un ambiente d’apprendimento significativo e intenzionale in remoto per educare all’ascolto sviluppando episodi di apprendimento situati

Scognamiglio, Nicola
2017

Abstract

Partendo dall’esperienza di Raymond Murray Schafer (Schafer 1977, 1985), ci si è posti l’obbiettivo di individuare un dispositivo didattico che consentisse un’indagine sonora del territorio attraverso una metodologia di lavoro che facesse riferimento agli EAS (Rivoltella, 2013, 2015). Il dispositivo - inteso come dispositivo didattico progettato “dal docente affinché gli studenti abbiano la possibilità di realizzare un compito, realizzare un progetto” (Magnoler, 2009) - e al quale abbiamo dato il nome di Paesaggi Sonori, si presenta come un “Framework metodologico concettuale e, più precisamente, come dispositivo di primo livello per la progettazione che, a sua volta, contiene un dispositivo strumentale di secondo livello (Rossi, 2009). Paesaggi Sonori è quindi un dispositivo didattico che agisce come Ambiente di Apprendimento Significativo e Intenzionale (Varisco, 2002), progettato e realizzato in remoto, proprio per consentire: · al docente di realizzare percorsi metodologici attraverso gli EAS; · allo studente di realizzare la sua ricerca, il suo compito autentico, attraverso la rete, la geolocalizzazione della sua posizione sul territorio e attraverso il suo dispositivo mobile. · alla classe di configurarsi come “pensiero collettivo sociotecnico” .( Pierre Lévy, 1992)
Italiano
Modelli pedagogici e pratiche didattiche per la formazione iniziale e in servizio degli insegnanti.
9788861942936
Progedit – Progetti editoriali srl, Bari
Scognamiglio, N., Paesaggi sonori. Un ambiente d’apprendimento significativo eintenzionale in remoto per educare all’ascolto sviluppando episodidi apprendimento situati, in Pierpaolo Limone E Davide Parmigian, P. L. E. D. P. (ed.), Modelli pedagogici e pratiche didattiche per la formazione iniziale e in servizio degli insegnanti., Progedit – Progetti editoriali srl, Bari, BARI -- ITA 2017: <<“Studi e Ricerche sull’Educazione Mediale”>>, 1- 437 [http://hdl.handle.net/10807/122094]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/122094
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact