Il battistero di Tas-silg a Malta: vecchie e nuove acquisizioni