“Lo sbuffo dello spirito” o ab posse ad esse. Kierkegaard: teatro, formazione e decostruzione