Questo Rapporto intende costituire uno strumento di informazione e di aggiornamento, peraltro non unico e non esaustivo, che si alimenta soprattutto da esperienze, analisi e ricerche realizzate nell'ambito della Fondazione Cariplo per le Iniziative e lo Studio sulla Multietnicità. Il tema migratorio è affrontato a partire dalla lezione che viene dall'ormai ampia e consolidata mole di studi e ricerche realizzati sul piano internazionale, che mettono in evidenza la necessità di adottare almeno tre chiavi di lettura per comprendere con sufficiente approssimazione quanto sta avvenendo nei paesi di antica e recente immigrazione. La prima di esse riguarda la dimensione storica. Non si può infatti dimenticare che l'intera storia umana è anche storia di migrazioni che peraltro hanno presentato connotati diversi nel corso dei secoli. La seconda chiave di lettura, offerta dal patrimonio conoscitivo accumulato in materia di migrazioni, è identificabile nella configurazione processuale che è loro propria. La terza è riferita alla dimensione globale - assunta nel mondo contemporaneo dai fenomeni geo-politici, culturali e sociali - che induce a una mutazione quantitativa/qualitativa dei fenomeni stessi. Il Rapporto è organizzato in tre aree tematiche: la prima, il "quadro generale", fornisce i dati di base del fenomeno; la seconda, le "aree di attenzione", consente di cogliere le tendenze presenti negli aspetti cruciali del fenomeno migratorio; la terza parte, "temi emergenti", aiuta a cogliere quanto di nuovo si sta configurando anche nel nostro paese.

Lombardi, M., Aspetti e problemi statistici, in Ism, I. (ed.), Primo rapporto sulle migrazioni. 1995, Franco Angeli, Milano 1995: 21- 59 [http://hdl.handle.net/10807/10244]

Aspetti e problemi statistici

Lombardi
1995

Abstract

Questo Rapporto intende costituire uno strumento di informazione e di aggiornamento, peraltro non unico e non esaustivo, che si alimenta soprattutto da esperienze, analisi e ricerche realizzate nell'ambito della Fondazione Cariplo per le Iniziative e lo Studio sulla Multietnicità. Il tema migratorio è affrontato a partire dalla lezione che viene dall'ormai ampia e consolidata mole di studi e ricerche realizzati sul piano internazionale, che mettono in evidenza la necessità di adottare almeno tre chiavi di lettura per comprendere con sufficiente approssimazione quanto sta avvenendo nei paesi di antica e recente immigrazione. La prima di esse riguarda la dimensione storica. Non si può infatti dimenticare che l'intera storia umana è anche storia di migrazioni che peraltro hanno presentato connotati diversi nel corso dei secoli. La seconda chiave di lettura, offerta dal patrimonio conoscitivo accumulato in materia di migrazioni, è identificabile nella configurazione processuale che è loro propria. La terza è riferita alla dimensione globale - assunta nel mondo contemporaneo dai fenomeni geo-politici, culturali e sociali - che induce a una mutazione quantitativa/qualitativa dei fenomeni stessi. Il Rapporto è organizzato in tre aree tematiche: la prima, il "quadro generale", fornisce i dati di base del fenomeno; la seconda, le "aree di attenzione", consente di cogliere le tendenze presenti negli aspetti cruciali del fenomeno migratorio; la terza parte, "temi emergenti", aiuta a cogliere quanto di nuovo si sta configurando anche nel nostro paese.
Italiano
Primo rapporto sulle migrazioni. 1995
9788820474164
Lombardi, M., Aspetti e problemi statistici, in Ism, I. (ed.), Primo rapporto sulle migrazioni. 1995, Franco Angeli, Milano 1995: 21- 59 [http://hdl.handle.net/10807/10244]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/10244
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact