La scuola, così come tutte le organizzazioni complesse, è un luogo in cui le relazioni giocano un ruolo fondamentale e dove la qualità del clima relazionale incide profondamente sul benessere delle persone che la frequentano (alunni, insegnanti, personale tecnico-amministrativo, dirigenti), inoltre, nel caso specifico della scuola la qualità delle relazioni e della comunicazione sono strettamente interconnesse con l’efficacia dell’azione educativa e didattica. Occuparsi della fitta trama delle relazioni che abitano l’organizzazione scolastica non ha soltanto un valore strumentale, ma permette di andare al cuore stesso dell’azione educativa nella consapevolezza che senza relazione non c’è educazione. Agli insegnanti è chiesto di gestire relazioni articolate che esigono competenze che non sempre fanno parte del bagaglio professionale del docente e per le quali mancano o sono carenti attività formative specifiche. Inoltre, la capacità di gestire relazioni complesse richiede un continuo apprendimento e un costante lavoro su di sé, dove l’autoconsapevolezza, l’introspezione insieme al confronto con i colleghi e alla disponibilità al cambiamento sono elementi indispensabili di un percorso professionale che chiede una crescita continua.

Simeone, D., Rel-azioni. Educare e comunicare a scuola., L'agire scolastico. Pedagogia della scuola per insegnanti e futuri docenti., ELS La Scuola, BRESCIA -- ITA 2017: 241-262 [http://hdl.handle.net/10807/100317]

Rel-azioni. Educare e comunicare a scuola.

Simeone, Domenico
Primo
2017

Abstract

La scuola, così come tutte le organizzazioni complesse, è un luogo in cui le relazioni giocano un ruolo fondamentale e dove la qualità del clima relazionale incide profondamente sul benessere delle persone che la frequentano (alunni, insegnanti, personale tecnico-amministrativo, dirigenti), inoltre, nel caso specifico della scuola la qualità delle relazioni e della comunicazione sono strettamente interconnesse con l’efficacia dell’azione educativa e didattica. Occuparsi della fitta trama delle relazioni che abitano l’organizzazione scolastica non ha soltanto un valore strumentale, ma permette di andare al cuore stesso dell’azione educativa nella consapevolezza che senza relazione non c’è educazione. Agli insegnanti è chiesto di gestire relazioni articolate che esigono competenze che non sempre fanno parte del bagaglio professionale del docente e per le quali mancano o sono carenti attività formative specifiche. Inoltre, la capacità di gestire relazioni complesse richiede un continuo apprendimento e un costante lavoro su di sé, dove l’autoconsapevolezza, l’introspezione insieme al confronto con i colleghi e alla disponibilità al cambiamento sono elementi indispensabili di un percorso professionale che chiede una crescita continua.
Italiano
978-88-372-3048-7
ELS La Scuola
Simeone, D., Rel-azioni. Educare e comunicare a scuola., L'agire scolastico. Pedagogia della scuola per insegnanti e futuri docenti., ELS La Scuola, BRESCIA -- ITA 2017: 241-262 [http://hdl.handle.net/10807/100317]
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/100317
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact