Ri-trarre: tra corpo e memoria