The article presents some observations about the methodologies used for the study of 'religious' expressions within the proto- and prehistoric cultures of Valcamonica. In fact, 'religion' constitutes the main interpretative key for many of the local archaeological finds, both on the rock and not. Then, the main scientific studies of G. Marro and R. Battaglia (first half of the 20th century) are analyzed, those of E. Anati and his school, but also of those who distinguished themselves from it (A. Fossati, A. Priuli) or 'classical' archaeologists, such as R. de Marinis, F. Fedele and R. Poggiani Keller. Thus, approaches emerge carried out according to specific instances of palethnology or anthropology, structuralism, sociology, functionalism, phenomenology, up to involving scholars of religions such as J. Ries. Finally, we evaluate the opportunity of the fruitful recourse to the philological-comparative method of the Italian School of the History of Religions (R. Pettazzoni, U. Bianchi, A. Brelich).

Il contributo presenta alcune osservazioni sulle metodologie utilizzate per lo studio delle espressioni 'religiose' all'interno delle culture preistoriche della Valcamonica. In effetti, la 'religione' costituisce la principale chiave interpretativa per molti dei ritrovamenti archeologici locali, rupestri e non. Quindi, vengono analizzati i principali studi scientifici di G. Marro e R. Battaglia (prima metà XX sec.), quelli di E. Anati e della sua scuola, ma pure di chi si è distinto da essa (A. Fossati, A. Priuli) o di archeologi 'classici', come R. de Marinis, F. Fedele e R. Poggiani Keller. Così emergono approcci effettuati secondo istanze proprie della paletnologia o dell'antropologia, dello strutturalismo, della sociologia, del funzionalismo, della fenomenologia, fino a coinvolgere studiosi delle religioni come J. Ries. Infine, si valuta l'opportunità del proficuo ricorso al metodo filologico-comparativo proprio della Scuola italiana di Storia delle religioni (R. Pettazzoni, U. Bianchi, A. Brelich).

Chiapparini, G., Osservazioni metodologiche sulla 'religione' come chiave interpretativa della documentazione proto- e preistorica di Valcamonica, Paper (Capo di Ponte (Brescia), 25-27 October 2019), <<BCSP>>, 2021; 2021 / 45 (45): 49-63

Osservazioni metodologiche sulla 'religione' come chiave interpretativa della documentazione proto- e preistorica di Valcamonica

Chiapparini, Giuliano
2021

Abstract

Il contributo presenta alcune osservazioni sulle metodologie utilizzate per lo studio delle espressioni 'religiose' all'interno delle culture preistoriche della Valcamonica. In effetti, la 'religione' costituisce la principale chiave interpretativa per molti dei ritrovamenti archeologici locali, rupestri e non. Quindi, vengono analizzati i principali studi scientifici di G. Marro e R. Battaglia (prima metà XX sec.), quelli di E. Anati e della sua scuola, ma pure di chi si è distinto da essa (A. Fossati, A. Priuli) o di archeologi 'classici', come R. de Marinis, F. Fedele e R. Poggiani Keller. Così emergono approcci effettuati secondo istanze proprie della paletnologia o dell'antropologia, dello strutturalismo, della sociologia, del funzionalismo, della fenomenologia, fino a coinvolgere studiosi delle religioni come J. Ries. Infine, si valuta l'opportunità del proficuo ricorso al metodo filologico-comparativo proprio della Scuola italiana di Storia delle religioni (R. Pettazzoni, U. Bianchi, A. Brelich).
Italiano
XXVII Valcamonica Symposium, 40 years of UNESCO site Rock Drawings in Valcamonica
Capo di Ponte (Brescia)
Paper
25-ott-2019
27-ott-2019
Chiapparini, G., Osservazioni metodologiche sulla 'religione' come chiave interpretativa della documentazione proto- e preistorica di Valcamonica, Paper (Capo di Ponte (Brescia), 25-27 October 2019), <<BCSP>>, 2021; 2021 / 45 (45): 49-63
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10807/218413
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact